Home » blog » La crisi di coppia ai tempi della pandemia: i legami oggi

La crisi di coppia ai tempi della pandemia: i legami oggi

Tabella dei Contenuti

Come stanno cambiando i legami? Qual è l’impatto del distanziamento e della coabitazione forzata? La crisi di coppia è oggi una realtà con cui fare i conti.
Salve a tutti, io sono Violante Veronesi, psicoterapeuta con competenze nei rapporti di coppia in crisi. Quando mi sono interrogata su questo tema, soprattutto oggi che la frase “la coppia in crisi” è diventata una delle più sentite, mi sono subito chiesta quale potesse essere il mio contributo, partendo dalla Psicologia Clinica. Ecco quindi, senza pretesa di esaustività, alcune mie riflessioni sulle coppie in crisi e sulle relazioni in crisi, intese in modo estremamente generico.

Perché state vivendo una crisi di coppia?

Il primo punto da porre all’attenzione, soprattutto, dopo tanti anni di relazione è che il Covid è un’esperienza molto stressante che si ripercuote inevitabilmente su diversi ambiti della vita umana: uno dei quali è quello della vita di coppia.

Il Covid è entrato nelle nostre vite al pari di un evento traumatico e questo perché, trattandosi di una situazione emergenziale, smuove reazioni individuali che dipendono dal vissuto di ciascun e che, pertanto, possono portare ad un rapporto in crisi quando si scontrano con dinamiche di attaccamento differenti.

Di cosa parlo? Parlo dei fattori di protezione e dei fattori di resilienza che vengono attivati quando si percepisce angoscia. Dopo anni di benessere, di un rapporto di coppia in crisi per un tradimento, un’incomprensione o la mancanza di comunicazione, oggi la relazione in crisi ha a che fare con un senso, non individuale, ma collettivo di angoscia mai vissuto prima, almeno dalla generazione dell’ultima metà del secolo.

Angoscia di ammalarsi, di sentire più vicina la morte, di essere soli, di avere paura di qualcosa che non si conosce. È un pericolo che aleggia su ciascuna persona, una minaccia che si vive personalmente e in modo univoco e, per questo, corrode il rapporto con l’altro, sia esso familiare, sia esso collaborativo.

Rapporto di coppia in crisi: quale sfida dobbiamo affrontare?

Un cambio di prospettiva e di paradigma, sulla vita in generale.
Sulla funzione materna di protezione, su quella paterna di legiferazione, sulle credenze, i miti, i valori, il senso di scopo. Ma anche sui dispositivi di protezione, sulla nostra prevenzione, sulla sicurezza e sulle abitudini, su come salvaguardarsi e rispondere agli altri, su come superare il disagio relazionale attuale.

Quando parliamo di crisi di coppia, affrontiamo anche il macroambito della famiglia e dei single costretti in pochi metri quadrati dalla pandemia. Non è solo la vita di coppia in crisi, sono le vite in crisi. Il cambio di paradigma cui accennavo poc’anzi, nasce da un alto concentrato di tenzione relazionale, determinato soprattutto dall’ansia da contagio. Quindi la paura del contatto fisico, l’ipocondria in ogni ambiente, o viceversa, la negazione della pandemia e quindi la responsabilità sociale. Cambiano le più piccole cose, dai compleanni al saluto ai defunti, cambia il modo di comunicare con gli occhi e il modo di conoscersi.

Cambiare la prospettiva sarà utile, non solo per superare la crisi, ma vivere meglio la vita.

Distanziamento non significa distanza: la psicologia di coppia insegna

Assumersi le proprie responsabilità rispetto al proprio vivere il Covid Stress, mettersi nei panni dell’altro, percepire il suo bisogno e, quindi, vivere la relazione come un valore importante in questo periodo possono essere il primo passo per ravvivare il rapporto di coppia in crisi. Un altro aspetto è sicuramente quello di concentrarsi sulla ​gratitudine per quello che si ha. Questo fronte ci permette di rimanere centrati, di confinare l’angoscia altrui ed evitare il conflitto quanto possibile, ci permette di riscoprire la gioia delle piccole cose, spesso dimenticate e non disperdere energia autodistruttiva. In ultimo, dobbiamo imparare a disinnescare bombe emozionali che ci travolgono e che ci sovrastano, i problemi di coppia anche quotidiani, prendendo atto che si tratta di una realtà con cui fare i conti e con la quale non possiamo che convivere, insieme.

 

Violante Veronesi

3383667736

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Tutti i post ——–>

La Psicosomatica: un ponte tra mente e corpo

La Psicosomatica: un ponte tra mente e corpo

Introduzione Comprendere i Disturbi Psicosomatici: Contributi della Ricerca I disturbi psicosomatici rappresentano una categoria di condizioni in cui il disagio fisico è fortemente influenzato da